Buon giovedì a tutti, cari Salentovaghi. Vi sono mancati i miei consigli e vademecum su che si dice/che si fa in Salento in questi giorni? Be’, vediamo se riesco a farmi perdonare. Un’ultima cosa prima di sciorinare le mie liste: per chi dice che il Salento va in letargo l’inverno…macché!!! Diventa solo un po’ meno cazzeggione, lasciando un po’ più spazio alla cultura meno rumorosa. Insomma, cari annoiati amici,  se vi ribolle l’anima, in suppurazione dopo una settimana di lavoro e noia, vi offro qualche buon consiglio per questo finesettimana, ma anche per il prossimo, perché non ci facciamo mancare niente.
PRIMO, se Venerdì 7 verso l’ora dell’aperitivo serale fossi a LECCE, farei un salto alla Libreria Palmieri, dove si parlerà di Arte e libri, con una chiacchierata sull’ultima fatica del grande Erri De Luca, che parla del “ritorno alla nudità originaria” di un’opera d’arte, rivelando molti complessi problemi sulla natura stessa dell’oggetto estetico e delle sue “originalità” e “originarietà”. Ore 19. Sempre sulla linea Mente-da-ristorare, salterei da piazza Mazzini ai Cantieri Teatrali Koreja, per immergermi nello spettacolo di Laura Corradi ed Ersilia Danza di Verona, in balia di un sogno-tempesta in cui in non-senso è domino e si beffeggia tra i martiri di una mareggiata fatta de “La stessa sostanza dei sogni“. ore 21, 6 euro.

Sempre sul genere, sappiate che a TUGLIE, Venerdì 8 e Sabato 9, ci sarà Literature Party. Cos’é? In breve, poeti e scrittori d’Italia (di “Terra d’ulivi”) invaderanno la Biblioteca Comunale. A me basta questo, per convincermi a farci un salto. Tra presentazioni di libri, musica, e conversaziono, qualcosa di buono ne verrà fuori di sicuro. dalle ore 18.


INTERLUDIO. E va bene, lo capisco; dopo una settimana a “culo ritto“, uno si vuole rilassare. Allora sappiate che un giorno tra Venerdì 7 e Domenica 9 potete fare una capatina a TORRE SANTA SUSANNA, perché al Live club, si organizza l’IPOGEO BEER FEST. Musica bella e birra gustosa. Ci saranno gli ELFOLK (folk irlandese, che personalmente, adoro), poi ci sarà l’ex SudSoundSystem TREBLE coi Dangeroots e poi ci saranno i Leitmotiv. Tre giorni, tre generi musicali diversi. Mi piace. Ore 22.


SECONDO: eccoci a ciò che per nessun motivo al mondo mi perderò, questo fine settimana. Cosacosacosa? Ma c’è il CIRCONAUTA! A Copertino sabato 8 e a Campi Salentina domenica 9. Questa bellissima, coloratissima festa di arte di strada vi dimostra che anche in autunno si può sputare fuoco e andare a zonzo sui trampoli. E allora andiamoci no? Ho sentito di cortili e corti del centro storico, che accoglieranno teatranti e saltimbanchi e ci sarà anche il Mercatino! Dalle 18, per le strade.


TERZO (MA NON TROPPO) Per chi ha prole: sappiate, fortunatissimi, riprodotti amici, che il fantastico Museo di Storia Naturale di CALIMERA, sabato 8 offre una serata ad alto rischio di aracnofobia, che i bambini ameranno da matti: visita alla mostra sui ragni giganti e a seguire cena con la SPIDERPIZZA e la favola di Tarantolina. (Si inizia alle 18). Fossi in voi, prenoterei qui: 0833-596235 – Invece, domenica 9, potete stare tranquilli, niente ragni. Accompagnate i vostri coraggiosi figli a PRESICCE a vedere i pupazzi animati giganti, che insieme ai piccoli burattini, metteranno in scena nella Sala del Trono, un classico dei fratelli Grimm: HANSEL E GRETEL. Terrore assicurato, ma solo per gli adulti fifoni. ore 17;30 – 3 euro.

QUARTO. Questi sono i consigli dedicati a quanti di voi credono che rilassarsi sul divano e mangiare schifezze, renda il fine settimana appagante. No, su le chiappe. A PALMARIGGI (venerdì 7 – domenica 9) c’è la festa “Lu paniri te e site“, una festa dedicata alle Melagrana, coi suoi chicchi buoni e salutari che saranno ingrediente e condimento di tantissime gustosità. E poi ci saranno le cicureddhe e la musica popolare. Non finisce qui, a SPONGANO, festeggiano San Francesco. A modo loro. Ci saranno i lupini e i panini con lu “brudinu de pipirussu” e poi musica e poi una lotteria che mette in palio animali. Sempre per onorare San Francesco, sempre a modo loro!

Continuando sul tema sagre, passando alla prossima settimana, con un appuntamento che tutti aspettiamo voracemente nostalgici ogni anno: la SAGRA DE LA VOLIA CAZZATA a MARTANO (giovedì 13 – domenica 16), che distribuirà tra le bocche degli astanti, gli annuali 1.500 kg di olive, insieme ad altre meraviglie culinarie e a tanta musica. Un bel po’ più a sud, a MIGGIANO, gli stessi giorni ci sarà LA SAGRA DEL MAIALE, contestualmente alla fiera EXPO 2000, che si estenderà per 40.000 metri quadrati, con 250 espositori. Direi che ci sarà tutto il tempo per visitare entrambe e sono sicura che mi rimarra anche un angolino nello stomaco per un’altra attesissima celebrazione: LU PORCU MEU di MURO LECCESE (venerdì 14 – domenica 16), con la musica folk, il porco ancora più folk e la fiera mercato di domenica.

QUINTO. Com’è che si dice? Gioca coi fanti ma lascia stare i santi? Be’, noi Salentini amiamo i nostri santi e non li lasciamo stare per niente. Piuttosto li festeggiamo come Dio comanda. Io che sono amante dei mustaccioli (ma non disdegno neanche la cupeta), ho l’abitudine di saltare qua e la tra le feste paesane, per cercare con scienza, il cupetaro migliore. Per i prossimi giorni, mi sono stilato un programmino bello fitto, per un giro da mendularo DOC.

Il giro inizia venerdì 7, col secondo giorno della Madonna del Rosario (6-7 settembre), a LEVERANO: mustazzoli, fuochi e pizzica. Sabato 8 la stessa Madonna del Rosario (6-8 ottobre), ma paese diverso: GUAGNANO. Mercato (la mattina) e mustazzoli. Anche VIGNACASTRISI festeggia la Madonna del Rosario (7 – 9 settembre), quindi Domenica 9: musica, mendule, mustazzoli e cupeta.
E poi la mia lista salta alla settimana successiva con ALEZIO (sabato 15 – domenica 16), che festeggia un autunnale San Rocco, imperdibile (a parte i mustazzoli) per lo strepitoso concerto “vintage” dei CUGINI DI CAMPAGNA (domenica 16 ore 21;00), che canteranno accecati dalle coloratissime luci del super apparato. Questa non me la perdo. Sempre nella mia lista-mustazzoli c’è San Gerardo a NARDO’ (sabato 15 – domenica 16), festa sacra intrecciata con la popolare sagra delle PETTOLE e poi San Raffaele a TREPUZZI (sabato 22 – domenica 23) con la annuale FIERA (domenica) e un appuntamento autunnale della rassegna Bande a Sud.
Ma a proposito di fiere, non mi sognerei mai di dimenticare una delle più attese, L’antichissima FIERA della MADONNA DELLA MERCEDE (sabato 15 – lunedì 17) a CAMPI SALENTINA, con mercanti da tutto il sud Italia. Ci saranno la sfilata equestre, gli stand enogastronomici con purpette, pezzetti e maiale, e gli spettacoli e la musica.
Annunci