DOVE: Cantieri Teatrali Koreja

QUANDO: Venerdì 30 Settembre

QUANTO: 6 euro

COSA…

“Tutto solito. Nient’altro mai. Mai tentato. Mai fallito. Fa niente. Tentare di nuovo. Fallire di nuovo. Fallire meglio.” (S. Beckett)

E’ al Don Quijotte di Cervantes, che si ispira la nuova creazione della compagnia Zerogrammi, JENTU, progetto, regia e coreografia di Stefano Mazzotta.

lu jentu (dialetto salentino per: “il vento”) è l’immagine di tutte le forze della natura viste come irrazionale spinta, probabilmente con lo scirocco come musa ispiratrice; lo scirocco che dà alla testa e convince il più inetto a partire alla volta di avventure sbilenche ma traboccanti di quell’eroismo che per l’uomo comune è trascendente come un approdo escatologico. Un eroismo che a Don Quijote è negato beffardamente dalla mancanza di eroismo del mondo.

Jentu non solo ridisegna i tratti di questa figura, piazzandola nella contemporaneità cui certamente appartiene, ma fa di più. In una impresa che ci piace immaginare Donchisciottesca (ma solo nell’eroico proposito), Stefano Mazzotta riduce il grosso groviglio di azioni senza lieto fine, di cui gli Elementi e il mondo sono ispiratori e banausico ostacolo, al solenoide di una nuova “etica del fallimento che rilancia la sfida a provare di nuovo, daccapo con coraggio”. E in questo caso, i mulini rispondono al vento di Mazzotta –  lu JENTU – allontanadolo dal pericolo dell’esito fallimentare che alcune imprese ispirate al triste eroe di Cervantes hanno ottenuto. Non ci sarà un “Lost in la Mancha” per lo spettacolo di Zerogrammi. Stefano Mazzotta e Chiara Guglielmi volteggiano, intrecciano fili invisibili e immersi negli Elementi, nell’acqua, nellu jentu, ne escono in fine vittoriosi.

Vi consigliamo vivamente questo spettacolo; è rivolto a tutti, perché siamo tutti “presi” nel gioco della trascendente ispirazione eroica, perché siamo tutti don Quijote perso nel vento e distratto rispetto a un mondo che vorrebbe più a misura dei suoi sogni. Vi consigliamo vivamente questo spettacolo anche per un altro semplice motivo: è bellissimo.


JENTU – progetto, regia e coreografia Stefano Mazzotta con Stefano Mazzotta, Chiara Guglielmi collaborazione all’allestimento e drammaturgia Fabio Chiriatti disegno luci Alberta Finocchiaro produzione Zerogrammi coproduzione Pim Off (It), LUFT casacreativa (It) un ringraziamento a Chiara Michelini, Villa Cultura (It), Tersicorea T.Off (It) con il sostegno di Regione Piemonte, MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

 

 

Annunci